Gli attori, tutti a km 0, non professionisti e residenti nel comprensorio di Otricoli, metteranno in scena 4 atti unici di Anton Cechov. Il tutto è stato orchestrato magistralmente dal regista e attore romano, ma otricolano d’adozione, Maurizio Di Carmine. La conferenza stampa di presentazione dell’evento si è svolta nel pomeriggio di sabato 28 Agosto, presso la nuova Sala Polivalente di Otricoli, alla presenza del Sindaco di Otricoli, Antonio Liberati, del professor Maurizio Moschella e del regista dello spettacolo Maurizio Di Carmine.

Presentiamo un Cechov diverso da quello che siamo abituati a conoscere – ha sottolineato Di Carmine nel corso della conferenza – abbiamo preso gli Atti Unici, che sono più leggeri e più semplici da rappresentare. Uno spettacolo per tutti, in cui si ride del testo e non della battuta comica degli attori. Abbiamo scelto Cechov perchè è un classico, che nei suoi testi ha molta modernità, e qualsiasi attore deve imparare a confrontarsi con lui”. Sono stato molto contento di lavorare con tutti attori di Otricoli – ha aggiunto – una ricchezza che bisogna recuperare, soprattutto dopo questo periodo di pandemia. Ho presentato questo progetto intitolato ‘Si può fare teatro’ al Sindaco, Antonio Liberati, che immediatamente ha capito l’importanza di questa operazione culturale e mi ha dato la possibilità di organizzare queste due serate al Teatro dell’Ortera”.

E’ stato meraviglioso lavorare con questi attori – ha concluso – che non sono professionisti, ma hanno una passione incredibile e la passione è un’energia fondamentale per fare teatro”. Alle parole del regista hanno fatto eco quelle del Sindaco di Otricoli, Antonio Liberati. L’aspetto più importante di questa iniziativa non è quello culturale, che è assolutamente fuori discussione, ma è soprattutto quello sociale. E’ fondamentale – ha ricordato Liberati – rimettere insieme un gruppo di persone dopo tutti questi mesi di chiusure, persone che si ritrovano, che tornano a progettare e a comunicare e che aprono la strada al ritorno degli eventi nella nostra cittadina. Eventi che nell’ultimo decennio hanno fatto grande Otricoli, penso in particolare ad Otricoli Music Festival, VinOtricolando e alle Giornate Medioevali di Poggio.

In questo momento queste attività sembrano lontane anni luce, ma questa è la strada giusta per tornare a quel tipo di manifestazioni”. Un buon sindaco – ha continuato – non deve essere esperto di tutto, ma deve essere in grado di circondarsi di persone in gamba e capire se l’interlocutore che si ha davanti è serio e capace. La squadra che ho intorno, da Maurizio Di Carmine, a tutti i consiglieri che si sono adoperati per la riuscita dell’evento, in questa occasione, in particolare Giorgio Fontana, è fatta di persone motivate e capaci, ognuno ha la sua preparazione e le sue competenze. Siamo riusciti a creare un’organizzazione ben oliata”.

L’appuntamento è organizzato dalla Pro Loco di Otricoli e Poggio in collaborazione con l’Associazione Culturale LA LUMINARIA e con il Patrocinio del Comune di Otricoli. L’ ingresso all’evento sarà gratuito ed in caso di maltempo lo spettacolo verrà rinviato. I posti non sono numerati e l’ assegnazione sarà effettuata dai ragazzi della Pro Loco di Otricoli e Poggio in base all’ordine di arrivo . Gli spettacoli si svolgeranno nel rispetto delle prescrizioni in termini di distanziamento e misure di sicurezza.