Sottoscritta ad Orvieto una convenzione di collaborazione istituzionale che permetterà di salvaguardare la sezione locale dell’Archivio di Stato, attraverso il supporto esterno di un archivista. L’intesa è stata firmata dalla Direzione generale archivi del ministero della Cultura, dal Comune di Orvieto, dalla Fondazione Museo “Claudio Faina”, dall’Opera del Duomo e dalla Fondazione Cassa di risparmio di Orvieto.

Le istituzioni cittadine aderenti si impegnano a sostenere in pari misura la spesa necessaria al supporto dell’archivista, che si occuperà della gestione della sala studio, del riordino dei fondi, della redazione di strumenti di corredo, delle trascrizioni e delle ricerche per corrispondenza. La Direzione generale archivi del ministero procederà poi ad una integrazione di personale che consentirà complessivamente di ampliare l’orario di apertura settimanale della sezione dell’Archivio di Stato. “L’accordo, valido per un anno e rinnovabile, va a risolvere – spiegano i sottoscrittori in una nota – il problema della carenza di personale che nel corso degli anni si è progressivamente ridotto e scongiura la chiusura di un importante punto di riferimento culturale per l’intero territorio”.