Anche Terni si prepara a celebrare i 120 anni della Fiom Cgil, il sindacato dei lavoratori metalmeccanici fondato il 16 giugno del 1901 con il nome di Federazione italiana operai metallurgici. Domani, mercoledì 7 luglio, la Fiom di Terni dedicherà un’intera giornata a questa importante ricorrenza. Si comincerà dalla mattina, alle ore 8, con una passeggiata ecologica Piediluco-Buonaquisto e con una visita alle miniere di lignite. Seguirà un incontro pubblico che sarà aperto dai saluti del sindaco di Arrone, Fabio di Gioia e di Emi Buzzi, presidente dell’associazione Buonacquisto Insieme.

Nel pomeriggio (ore 17) invece l’evento principale con un’iniziativa a Piediluco, presso il locale Baraonda in cui si discuterà di “Energia e siderurgia, tra storia, memoria e nuova transizione”. Alessandro Rampiconi, segretario generale della Fiom Cgil di Terni, introdurrà i lavori che saranno poi moderati da Lucia Rossi, segretaria generale della Filcams Cgil di Terni), seguiranno gli interventi di Marco Venanzi (storico, autore del libro Carbone, Lignite, Acciaio), Claudio Carnieri (professore), Claudio Cipolla (segretario generale Cgil Terni) e Francesca Re David (segretaria generale Fiom Cgil nazionale).

Infine, alle ore 19.30 si svolgerà un ricordo di Ettore Proietti Divi, storico componente della commissione interna e del consiglio di fabbrica delle acciaierie e segretario della Fiom Cgil di Terni, nel trentennale della morte. Interverrà Mario Giovannetti (presidente dell’associazione Ettore Proietti Divi).