In occasione della Giornata mondiale del donatore, lunedì 14 giugno molte Avis comunali dell’Umbria hanno messo in atto iniziative ed eventi per celebrare i donatori e invitare l’intera popolazione al dono del sangue.

Fra le altre iniziative in programma, a Foligno, in collaborazione con il Comune, da venerdì 11 fino a lunedì 14 giugno il logo Avis sarà proiettato sulla facciata principale del Palazzo comunale.

Lunedì, poi, l’amministrazione comunale deporrà una corona di alloro ai piedi della targa posta nella rotatoria d’ingresso all’ospedale San Giovanni Battista.

A Perugia, domenica 13 e lunedì 14 giugno saranno illuminati di rosso la Fontana Maggiore e la Torre degli Sciri, mentre il gruppo giovani di Avis Perugia organizzerà un punto informativo al Barton Park, lunedì 14 dalle 17 alle 20.

Al Trasimeno all’Albaia beach bar lounge di Monte del Lago, dalle 18 di lunedì, concerto con la rock-band ‘Freddy and the B_Lovers’. L’evento, a ingresso gratuito, richiede la prenotazione e si svolgerà nel rispetto delle norme di sicurezza in vigore. Avis Magione sarà presente con uno stand informativo, distribuendo gadget personalizzati ai partecipanti. A Tuoro, invece, sarà illuminata di rosso la fontana dedicata all’Avis e si terrà una donazione di gruppo al punto di raccolta di Passignano. Proprio a Passignano sarà la Rocca medievale a essere illuminata di rosso, mentre a Castiglione del Lago verrà illuminata di rosso la facciata di Palazzo della Corgna.

“Donare sangue è un impegno civico – ricordano in una nota dall’Avis regionale umbra – è un gesto anonimo, gratuito, volontario e organizzato e mai come in questo momento, in cui tutti gli ospedali evidenziano una grave carenza, è necessario che tutti i donatori si attivino per prenotare attraverso le Avis di appartenenza. Chi ancora non ha mai donato chiami la propria Avis comunale, consultando il sito di Avis regionale www.avisumbria.it, per avere informazioni sul questo meraviglioso gesto che salva vite umane. Il 14 giugno si celebra la giornata mondiale del donatore, ma è anche la festa della vita e del dono gratuito”.