Gli ospedali di Spoleto e Pantalla da venerdì 21 maggio perderanno la connotazione di Covid hospital e torneranno progressivamente alle attività ordinarie con la riapertura dei vari reparti. Lo hanno annunciato la presidente della Regione Umbria Donatella Tesei e l’assessore regionale alla sanità Luca Coletto nel corso della conferenza stampa nella quale è stato presentato il piano di assistenza ospedaliera, appena approvato in Giunta, la dotazione dei posti letto e la ripresa delle attività alla luce del calo dei contagi.

Il piano – è stato spiegato – prevede 127 posti letto di terapia intensiva dedicati all’emergenza pandemica e 62 di sub intensiva. Mentre saranno 100 quelli di degenza Covid e saranno disponibili negli ospedali di Perugia e Terni. Resterà a disposizione anche l’ospedale da campo, in caso di emergenza, con 16 posti di terapia intensiva, 12 di sub intensiva e dieci di degenza ordinaria, tutti Covid.

E’ stata inoltre sottolineata l’intenzione della Regione di fare degli ospedali di Foligno e Spoleto un terzo hub sanitario regionale dopo Perugia e Terni. Andando così – è stato sottolineato – verso una riorganizzazione dei servizi, evitando doppioni e sovrapposizioni.

Alla conferenza stampa che si è tenuta a Palazzo Micheli di Spoleto, hanno preso parte anche il direttore alla Salute regionale, Massimo Braganti e il direttore generale della Asl Umbria 2, Massimo De Fino.