Nelle scorse settimane Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl, Uiltucs-Uil provinciali hanno sottoscritto con Terni Reti surl (società partecipata in house del Comune di Terni che si occupa di gestione parcheggi, Ztl, sanzioni Codice della Strada, aviosuperficie, facility management e gestione sportiva) due importanti accordi aziendali, con validità 2021-23, relativi all’orario di lavoro e al premio di risultato.

“Da tempo – scrivono le tre sigle in una nota – avevamo sollecitato la definizione di un percorso di contrattazione di secondo livello per riconoscere da un lato una premialità ai lavoratori impegnati in attività più disagiate e dall’altro il ripristino del premio di risultato previsto dal Ccnl applicato”.

Filcams, Fisascat e Uiltucs hanno richiesto e ottenuto alcune importanti modifiche sull’orario, “a tutela dell’equilibrio vita-lavoro del personale, dando un contributo alla difficile fase di ristrutturazione e rilancio che sta attraversando l’azienda”, spiegano. “Il premio di risultato, poi – continuano – è legato alla redditività dell’azienda e rappresenta altresì un importante strumento di partecipazione dei lavoratori agli utili”.

“Esprimiamo soddisfazione per gli accordi sottoscritti e per la qualità delle relazioni industriali instaurate in Terni Reti surl – concludono i tre sindacati – in un momento di difficoltà oggettiva dell’economia regionale e in un territorio colpito da crisi industriali e dei settori produttivi”.