Lo Spi Cgil di Terni e la lega Spi Valserra, esprimono “grande preoccupazione” per la prossima chiusura degli sportelli bancari dei comuni di Ferentillo, Arrone e Montefranco. “Comuni alla periferia della città – dicono le organizzazioni sindacali – che rischiano di trasformarsi in dormitorio perdendo così il loro profilo di antiche comunità”.

“La popolazione anziana in particolare – osservano dal sindacato pensionati – sarebbe danneggiata da queste decisioni, privata di servizi essenziali per l’autonomia. Lo Spi Cgil chiede ai sindaci dei tre Comuni di intervenire “affinché queste decisioni vengano riviste nell’interesse delle comunità da loro amministrate”.