Mettere in comunicazione la Cascata delle Marmore e il lago di Piediluco, cambiando l’accesso dei due principali poli turistici del territorio: è l’obiettivo di un progetto le cui basi sono state poste oggi, grazie ad una delibera della giunta del Comune di Terni che accetta una proposta di sponsorizzazione della società Marcangeli. Questa ha offerto un contributo in servizi per la progettazione di fattibilità tecnico-economica del “Progetto Water Way-Infrastrutture per la mobilità dolce Cascata delle Marmore-Lago di Piediluco”, che consentirebbe la realizzazione di un ascensore tra piazzale Vasi e il sentiero 5 della Cascata e quindi del collegamento fluviale e lacustre tra il Parco dei Campacci e Piediluco.

Sulla base della normativa – spiega una nota dell’amministrazione comunale – è stato stimato che il corrispettivo del progetto offerto al Comune è pari a circa 40 mila euro. In seguito alla delibera la società Marcangeli sarà uno sponsor dell’opera quando sarà realizzata.

“Ci sono state interlocuzioni con l’assessorato regionale al Turismo e con la Fondazione Carit per mandare avanti questo progetto – spiega il sindaco Leonardo Latini – e da parte nostra faremo il possibile affinché si possa concretizzare nel più breve tempo possibile, proprio perché lo consideriamo un’occasione imperdibile per il definitivo lancio a livello turistico sia nazionale che internazionale del nostro territorio grazie a infrastrutture estremamente attrattive”.