Il sindaco di Terni Leonardo Latini e l’assessore comunale all’ambiente Benedetta Salvati, hanno partecipato stamattina a Palazzo Spada alla presentazione di una nuova vettura a idrogeno di Toyota.

“L’amministrazione comunale punta molto sull’innovazione, sulla scia della tradizione della cultura industriale della nostra città”, ha detto il sindaco di Terni Leonardo Latini. “L’applicazione di nuove tecnologie sostenibili come quella che ci è stata presentata stamattina da Toyota, rientra pienamente nella nostra idea di futuro, che si rispecchia nel nostro stesso passato. Ricordo che la prima auto ad ammoniaca, di fatto antesignana dei veicoli a idrogeno, venne inventata e sperimentata proprio a Terni negli stabilimenti chimici della Siri negli anni trenta del secolo scorso. Oggi siamo di nuovo all’avanguardia sull’utilizzo dell’idrogeno, grazie al progetto Hydra che abbiamo da poco presentato insieme ad AST e BusItalia”.

“Il Comune di Terni – dice l’assessore all’ambiente Benedetta Salvati – ha anticipato con il suo progetto il tema della transizione ecologica che sta al centro dell’agenda politica del governo e dell’Europa. Da qui nasce anche l’interesse da parte di colossi come Toyota per il nostro territorio, perché non è scontato che un’amministrazione locale affronti con tanto entusiasmo questo tema offrendo anche l’opportunità, nel caso in cui l’infrastruttura da costruire tramite il progetto Hydra venga adeguata anche alle auto, la possibilità di mettere a disposizione della città una flotta di mezzi da consegnare a utenti pubblici/privati in modo da contribuire sia alla sostenibilità della stazione, ma anche per essere volano per lo sviluppo graduale della mobilità leggera ad idrogeno”. “Il progetto su quale sta lavorando il Comune di Terni ha suscitato un interesse talmente elevato che siamo stati invitati all’Hydrogen Energy Summmit & expo che si svolgerà a Bologna il 6-7 e 8 ottobre 2021 e in particolare come relatori nella sessione “Hydrogen Valley: i territori come nuclei per lo sviluppo della filiera dell’idrogeno”.