Proseguirà anche nel 2021 il servizio di integrazione tariffaria Umbria.Go, attivato nel 2017 dalla Regione dell’Umbria con Trenitalia e Busitalia Sita Nord.

Lo ha deliberato la Giunta regionale, su proposta dell’assessore regionale ai trasporti, Enrico Melasecche.

“Umbria.Go – viene spiegato – è un titolo di viaggio integrato sperimentale, turistico, che consente, per il periodo di validità acquistato, di viaggiare su tutta la rete del trasporto pubblico all’interno della regione Umbria, ovvero con origini e destinazioni entrambe nei confini regionali. La realtà territoriale dell’Umbria è caratterizzata da una notevole importanza storico culturale con forti attrazioni di interesse turistico e la Giunta regionale ha interesse a promuovere iniziative per il miglioramento e la promozione del proprio territorio”.

“Umbria.Go – ha sottolineato Melasecche – cerca di rispondere al meglio alle esigenze di trasporto dei cittadini umbri ed alle potenzialità che offre il territorio con un abbonamento integrato, dedicato ai pendolari ma anche ai turisti, che mette insieme tutti i servizi. Chi usa regolarmente i treni, i bus urbani e extraurbani, il Minimetrò di Perugia, le motonavi del Lago Trasimeno e la funicolare di Orvieto ha un vantaggio dato dall’integrazione dei mezzi di trasporto disponibili con uno strumento che incentiva il turismo e promuove i vari territori”.