Sono state esposte a mezz’asta, stamane, sulla facciata di Palazzo Bazzani la bandiera italiana, quella dell’Unione europea e quella della Provincia di Terni per onorare l’ambasciatore italiano in Congo Luca Attanasio e il carabiniere Vittorio Iacovacci uccisi ieri, insieme al loro autista congolese, Mustapha Milambo, in un agguato mentre viaggiavano a bordo di un’auto dell’Onu nella regione del Nord Kivu.

“Abbiamo aderito convintamente all’iniziativa delle Province italiane per rendere omaggio ai nostri due connazionali e all’autista congolese barbaramente uccisi da un commando senza scrupoli”, dichiara il presidente della Provincia, Giampiero Lattanzi. “Purtroppo – aggiunge – ci sono ancora molte zone in Africa estremamente pericolose dove la violenza è l’unica legge che si riconosca. Il mio pensiero – dice ancora il presidente – va ai famigliari dell’ambasciatore Attanasio e del carabiniere Iacovacci che hanno sacrificato la propria vita mentre lavoravano per il nostro Stato e per mantenere alta l’immagine dell’Italia nel mondo.

Sono stati uccisi nell’espletamento delle loro funzioni, sorpresi senza poter reagire e vigliaccamente assassinati. Sono morti per compiere una missione, quella di portare solidarietà e aiuti a popolazioni martoriate da fame, miseria e guerre e per testimoniare loro la vicinanza, la presenza e il supporto concreto delle istituzioni italiane. All’ambasciatore e al nostro carabiniere, che ha trovato la morte indossando con onore la divisa dell’Arma, vanno i più alti riconoscimenti e i massimi onori da parte della Provincia di Terni e, sono certo, da parte di tutte le altre istituzioni ed enti locali del nostro territorio”.