“Immagina”…La sanità del futuro è il tema della conferenza stampa che l’associazione Cittadini Liberi ha svolto sulla piattaforma Zoom per presentare una serie di proposte ed iniziative pensate per riorganizzare il nostro sistema sanitario: dal nuovo ospedale alle strutture per la medicina territoriale.

“Nelle prossimi mesi – è stato detto nel corso della presentazione – si giocherà una partita decisiva per l’utilizzo dei vari fondi europei dove, una fetta importante, riguarderà la riorganizzare un nuovo sistema sanitario, messo a dura prova dalla pandemia in corso, che ha fatto emergere carenze e necessità di trasformazione inderogabili.Per questo abbiamo deciso di presentare una serie di proposte operative e una campagna di comunicazione attraverso la diffusione di un volantino illustrativo ed una serie di iniziative social dinamiche ed innovative”.

Abbiamo innanzitutto preparato un volantino, di cui abbiamo stampato le prime 10.000 copie che distribuiremo in vari punti della città, oltreché, in formato digitale, sulle nostre piattaforme, nel quale è spiegato in maniera sintetica il nostro progetto. Cinque i punti cardine: un nuovo ospedale pubblico per Terni, di alta specializzazione a servizio della Città Grande e con una forte vocazione interregionale; una rete diffusa di Case della Salute per la medicina territoriale intermedia; una rete di nuove strutture di quartiere per la salute e il welfare dedicata alle famiglie e alle fasce più deboli con una particolare attenzione ai nostri anziani; una ASL autonoma per il governo della sanità della Città Grande. La seconda di queste nostre iniziative è un cartone animato, del quale presenteremo in anteprima la prima puntata e che sarà pubblicato sui nostri canali social e sul canale Youtube, che sintetizzerà in brevi pillone i punti chiave del nostro progetto di riforma della sanità.

Mettiamo dunque a disposizione della nostra collettività un primo assaggio (sia pur virtuale) della Fiera del Futuro, su di un tematica, quello della salute dei cittadini, di particolare rilevo e attualità.

Alla presentazione facciamo seguire un invito a sostenere il progetto, anche segnalando carenze o suggerendo integrazioni, sollecitando ad assumere posizioni pubbliche e inviando proposte aggiuntive, suggerimenti e critiche. La nostra Fabbrica delle Idee continuerà a lavorare per migliorare la proposta.