E’ riservato ai cittadini che vogliano prendere confidenza con le pratiche di protezione civile e a quelli che desiderino invece entrare in organizzazioni di volontariato il secondo corso base organizzato dal Comune di Narni. Alle lezioni, informa il Comune, possono partecipare sia i cittadini narnesi che quelli di altri comuni. A causa dell’emergenza covid-19, le lezioni si svolgeranno in videocollegamento da remoto, utilizzando un link che sarà fornito ai partecipanti.

Il corso base, spiega sempre il Comune, è obbligatorio, per normativa regionale, per chi voglia iscriversi ad una organizzazione di volontariato ed essere operativo all’interno della regione Umbria. Il modulo formativo è strutturato su un ciclo di 12 lezioni teoriche di 2 ore ciascuna e da 1 operativo-pratica di 6 ore, per un totale di 30 ore di formazione.

Per chi volesse proseguire il percorso e diventare un volontario di protezione civile, iscrivendosi ad una organizzazione di volontariato del territorio, la frequenza, obbligatoria, prevede di seguire almeno l’80 per cento delle ore di lezione per poter sostenere la prova-esame finale al centro operativo di protezione civile a Foligno.

Le domande dovranno essere presentate entro il 18 gennaio. “Il nostro spirito civico e solidale può essere messo a servizio della comunità per essere utili con una valida e professionale formazione”, afferma il vice sindaco con delega alla protezione civile Marco Mercuri.