Giovani e motivati. Sono i 21 dottori che hanno sostenuto in conference call l’esame finale per il Corso di Formazione Specifica in Medicina Generale, Triennio 2017/2020, organizzato dalla Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica.

“La medicina è una missione – ha sottolineato l’Amministratore della Scuola, Marco Magarini Montenero – e questi medici ora abilitati allo svolgimento della professione di Medico di Medicina Generale sono pronti a dare il loro contributo, ancor più prezioso nell’attuale emergenza da coronavirus”.

Membri della commissione che ha esaminato i 21 candidati sono Graziano Conti, Ordine Provinciale dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Perugia, in qualità di Presidente, Patrizia Signori, Medico di Medicina Generale, Stefano Bravi, Primario presso l’Ospedale di Città di Castello, Cecilia Becattini, Professore presso l’Università degli Studi di Perugia, Dipartimento di Medicina, Massimo Giannetta, assistente di amministrazione, in rappresentanza del Ministero della Salute, Roberta Cenci, dipendente della Direzione regionale Salute e Welfare.

Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica ha competenza nella gestione e organizzazione delle attività teoriche relative ai corsi di formazione specifica in Medicina Generale, tra le quali seminari e convegni, e delle attività di tirocinio pratico presso le strutture sanitarie della regione Umbria.

Ad oggi il Corso di Formazione Specifica in Medicina Generale ha abilitato oltre 600 medici all’esercizio della professione di medico di Medicina Generale. Scuola Umbra organizza, inoltre, la formazione di Tutors di Medicina Generale e di Docenti per la composizione degli appositi Albi regionali.