Da Terni partiranno sei volontari di Ambulaife Anpas. Destinazione la frazione di San Pellegrino di Norcia, distrutta dal terremoto di quattro anni fa. Domani, sabato 19 dicembre, consegneranno un cesto natalizio ad ogni famiglia, passando per ogni casetta nel rispetto della normativa anti covid.

A guidare i volontari sarà Mirko Latini, uno dei giovani ternani in campo da quel maledetto 26 agosto e rimasto sempre a fianco delle famiglie colpite nel cuore dal sisma.

Dopo il terremoto Mirko, insieme ad altri volontari, si trasferì per sei mesi a San Pellegrino. Dando supporto concreto alla gente del posto, che ancora oggi vive nelle casette e che ogni mattina si sveglia avendo di fronte le ferite della distruzione.

La collaborazione con la pro loco del posto in questi anni non si è mai interrotta. Neppure durante il periodo della pandemia: “Tutte le feste le trascorro con loro – dice Mirko. Ormai c’è un rapporto che niente potrà spezzare. Sabato con noi verranno “Quelli del campetto”, tifosi della Ternana dal grande cuore che hanno contribuito a donare i 56 cesti natalizi per le famiglie di San Pellegrino”.

“Per queste persone il dolore si rinnova ogni giorno – dice Maurizio Valentini, responsabile dell’unità psicosociale di Anpas Umbria. Il passare del tempo e l’emergenza covid non ha interrotto la nostra attività di vicinanza, nel rispetto dei provvedimenti in vigore. Non si tratta solo di consegnare beni materiali ma di essere presenti per dare continuità alla rete di solidarietà concreta, fatta di momenti di condivisione con una comunità che, oltre alla casa, ha perso luoghi di aggregazione per bambini, giovani e anziani”.