Accesa a Terni la tradizionale stella cometa di Miranda, che 80 punti luce, 105 metri di diametro e 350 metri di coda ogni Natale sovrasta la città. L’accensione è avvenuta quest’anno simbolicamente, sempre a distanza, dall’ospedale Santa Maria.

La cerimonia è stata infatti preceduta, davanti alla clinica di Malattie Infettive, dalla consegna della Stella d’Oro, premio organizzato da Pro Loco di Miranda e Comune, “a tutti gli operatori socio sanitari, agli infermieri, al personale del 118, al personale medico delle strutture sanitarie territoriali e ospedaliere, e a quanti agendo in prima linea si sono impegnati con abnegazione nel soccorso delle persone colpite dalla pandemia”. “Intorno a loro la città di Terni si stringe in un abbraccio, con grande riconoscenza” ha detto il presidente della Pro Loco di Miranda, Moreno Sorgenti. “Il nostro grazie è veramente sentito – ha aggiunto il sindaco Leonardo Latini – ed è un grazie di tutta una città a chi sta dando l’anima”.

A ritirare la targa i commissari straordinari del Santa Maria, Pasquale Chiarelli, e a quello dell’Usl Umbria 2, Massimo De Fino, insieme a due operatori per ciascuna azienda impegnati sin dall’inizio dell’emergenza sanitaria.