La pioggia battente non ha fermato, ieri sera, l’accensione del Natale di Terni “Luci acqua magia”. Uno spettacolo scintillante e meraviglioso di giochi di luci, videoproiezioni sui palazzi storici della città che ha richiamato l’attenzione di chi si trovava a passeggio per la città. Anche una troupe di Rete 4 ha scelto Terni per la trasmissione “I viaggi del cuore” che andrà in onda domenica 20 dicembre alle 10. Le riprese sono durate l’intero pomeriggio, iniziate con il presepe sull’acqua a Piediluco e la stella cometa di Miranda, terminate con tutte le installazioni nel centro di Terni del Natale.

 

“Quest’anno – spiega Andrea Barbarossa dell’Associazione ‘Città da vivere’, che si è aggiudicato il bando – è un Natale diverso a causa dell’emergenza sanitaria, ma noi abbiamo comunque voluto regalare a tutti i ternani lo spirito del Natale con videoproiezioni sui palazzi storici della città, videomapping con la storia ‘Il sogno del Natale’ che verrà proiettato 12, 13, 19, 25, 26, 27 e 31 dicembre dalle 18 con ripetizione ogni 10 minuti, e poi ancora una galleria di luci e stelle cadente in largo Villaglori, ponti (Carrara e Romano) illuminati di blu con una stella cometa che riflette lungo le sponde del fiume Nera. A causa delle restrizioni Covid-19 abbiamo dovuto rinunciare al mercatino di Natale, alla casa di Babbo Natale dove i più piccoli potevano incontrare Santa Claus, ma lo spirito di festa si respira lo stesso malgrado la crisi economica che ha colpito l’intero Paese e città, Insieme possiamo farcela”.

Dunque fino al 6 gennaio oltre a videoproiezioni e videomapping si potranno ammirare anche in piazza del Popolo un grande albero di 15 metri, in piazza della Repubblica un grande Babbo Natale e una scintillante renna nella piazza dei Bambini e Bambine.

Il Natale di Terni è stato voluto e finanziato da Comune di Terni e dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Terni e Narni; realizzato, dall’associazione “Città da vivere”.

“Anche quest’anno, – sottolinea il vicesindaco e assessore alla cultura, Andrea Giuli – nonostante le tante difficoltà che abbiamo attraversato e che stiamo attraversando, il Natale di Terni ‘Luci acqua magia’ ha preso il via. Quello che voglio sottolineare è che finalmente anche il Natale ternano ha un suo concept, una sua idea, una prospettiva e una sua comunicazione. Finalmente possiamo competere con altre città italiane delle nostre dimensioni. Su questo stiamo lavorando da due anni anche se con scarsissime risorse a disposizione. Possiamo e dobbiamo migliorare, speriamo dall’anno prossimo con il contributo di tutti. Un grazie alla Fondazione Carit e agli altri sponsor, tra cui varie aziende pubbliche. Un grazie a chi ha svolto il lavoro. In un periodo così buio e complicato crediamo di aver offerto luci, colori e la giusta atmosfera natalizia che per noi significa soprattutto speranza, tradizione, ma anche una possibilità di attrattività turistica. La sfida continua”.

Il Natale di Terni è stato voluto e finanziato da Comune di Terni e dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Terni e Narni; realizzato, dall’associazione “Città da vivere”.