Si è attestato ad oltre un milione 600 mila euro, nel 2019, l’utile della Cascata delle Marmore, ratificato oggi dalla Giunta comunale di Terni dopo essere stato definito dalla Commissione tecnica amministrativa.

“Si tratta di un consuntivo che segna un risultato assai positivo, nonostante il 2019 sia stato un anno molto sofferto per il sito, tra gestione diretta del Comune e appalto ponte” commenta in una nota il vicesindaco e assessore al Turismo, Andrea Giuli. “Un trend positivo che nel 2020 si accresce ulteriormente – continua – e che testimonia la grande centralità della Cascata come attrattore turistico ed economico per tutto il territorio”.

Nello specifico le entrate del 2019 sono state pari a circa 2 milioni 850 mila euro, le uscite a poco più di un milione 200 mila. L’utile sarà ripartito tra Comune (85%) e Provincia (15%). Gli introiti sono serviti in parte anche a cofinanziare alcune tra le più importanti iniziative di promozione del territorio.

Le uscite hanno riguardato invece le spese per le attività di manutenzione, di sistemazione, pulizia e valorizzazione dell’area della Cascata stessa.