Da domani, giovedì 12 a domenica 15 novembre ogni dipendente dell’Azienda ospedaliera Santa Maria di Terni e delle cooperative che lavorano in ospedale, avrà in omaggio un caffè o un altro prodotto di caffettiera presso il bar interno dell’ospedale. Quasi duemila consumazioni che vengono offerte dall’Associazione I Pagliacci in collaborazione con la ditta Serenissima ristorazione che gestisce il servizio ospedaliero di bar ed edicola.

L’iniziativa è stata promossa dal presidente dei “Pagliacci”, Alessandro Rossi, per esprimere a nome della città di Terni solidarietà e vicinanza a tutto il personale ospedaliero che in questo periodo è sottoposto ad un carico di lavoro e di stress emotivo senza precedenti per garantire la salute della comunità. “Ogni lavoratore potrà avere una consumazione gratuita presentando il tesserino di riconoscimento, – dice Alessandro Rossi – un gesto semplice per rinnovare la nostra gratitudine e il nostro sostegno a chi tutti giorni è impegnato in questa emergenza sanitaria”.

 

“Un caffè sospeso” è solo una delle tante iniziative di solidarietà messe in campo dall’associazione I Pagliacci, che solo in quest’ultima settimana ha donato anche 2000 mascherine pediatriche per i bambini ricoverati in pediatria, sta provvedendo all’acquisto di circa 1000 capi di abbigliamento intimo da utilizzare per i pazienti Covid ricoverati, in caso di necessità o urgenza, ed ha allestito uno striscione all’ingresso del Santa Maria di Terni per ricordare la vicinanza della comunità locale a tutti gli operatori che lavorano per e nell’ospedale. “Grazie! Siete l’orgoglio di tutta l’Umbria” è il messaggio di ringraziamento rivolto a tutti i lavoratori dell’Azienda ospedaliera di Terni che danno il loro contribuito quotidiano, ognuno con il proprio ruolo, in questa nuova fase critica dell’emergenza sanitaria.