Oltre 300 professionisti dell’Azienda Usl Umbria 2, tra medici di medicina generale e medici del servizio di continuità assistenziale, hanno preso parte al corso promosso dal servizio Formazione, comunicazione e relazioni esterne, con il supporto del servizio Informatico e telecomunicazioni, sul tema “Covid-19 e fase 3: disposizioni regionali, indicazioni cliniche e ruolo della telemedicina nella gestione del paziente cronico”.

L’evento formativo è stato coordinato dal responsabile scientifico e direttore sanitario dell’azienda sanitaria, Camillo Giammartino, ed ha visto la partecipazione, in qualità di docenti e relatori, di esperti diabetologi, internisti e podologi. I lavori sono stati aperti dal commissario straordinario Massimo De Fino che ha evidenziato le grandi potenzialità della telemedicina nella gestione a domicilio dei pazienti.

“Le tecnologie al servizio del sistema sanitario e del cittadino – ha detto – diventano un’opportunità da saper cogliere ed utilizzare al meglio, in questa fase di forte ascesa dei contagi da Covid-19, al fine di limitare gli spostamenti degli assistiti affetti da patologie croniche”.