Si è aperto a Villa Umbra il triennio 2019-2022 del corso di formazione specifica in Medicina generale, alla presenza del direttore regionale Salute e Welfare, Claudio Dario, e del presidente dell’Ordine dei Medici chirurghi e degli Odontoiatri di Perugia, Graziano Conti.

Il corso, al quale partecipano 52 laureati in Medicina e chirurgia abilitati all’esercizio professionale, alternerà nel prossimo triennio formazione in aula ed esperienza pratica e si concluderà con un esame finale abilitante alla professione di medico di medicina generale. Il titolo – spiega la Regione in una nota – è riconosciuto in tutti i Paesi dell’Unione europea.

“La formazione specifica in medicina generale – ha sottolineato l’amministratore unico della Scuola umbra di amministrazione pubblica, Marco Magarini Montenero – persegue un duplice obiettivo: specializzare risorse professionali strategiche e fornire al sistema sanitario regionale personale preparato, pronto ad affrontare i nuovi bisogni di salute emergenti. I medici rappresentano una risorsa fondamentale per il benessere delle nostre comunità. Oggi, di fronte alla pandemia da coronavirus, ne comprendiamo ancor più l’importanza”.