Sarà una Tari ridotta quelle che verrà applicata alle utenze non domestiche. E’ questa la proposta che verrà portata alla discussione del Consiglio comunale la cui seduta è stata convocata per lunedi prossimo 29 settembre alle 18 e 30. La riduzione della Tari, se sarà votata, interesserà quelle attività che sono state soggette a chiusura obbligatoria.

L’ordine del giorno del Consiglio prevede poi la trattazione di altri due punti. Il primo concernente il riconoscimento di debito fuori bilancio con approvazione dell’accordo transattivo, il secondo incentrato sull’individuazione del e compatrono San Francesco d’Assisi.