Domenica 13 settembre l’Azienda ospedaliera Santa Maria di Terni apre gli ambulatori di oculistica dalle ore 8 alle 20 per effettuare visite ed esami strumentali (OCT) fondamentali in particolare per la diagnosi delle patologie della retina, tra cui la degenerazione maculare senile. L’iniziativa rientra nel programma regionale delle aperture domenicali per il recupero delle prestazioni sospese durante il lockdown, che nelle settimane passate aveva interessato i prelievi di sangue per analisi ematochimiche e le prestazioni cardiologiche e radiologiche.

All’ospedale di Terni l’attività straordinaria di recupero delle prestazioni di oculistica, una delle aree specialistiche sottoposte a forte pressione, era già iniziata e proseguirà anche nelle settimane successive con una seduta ambulatoriale aggiuntiva programmata ogni mercoledì dalle ore 14 alle 21.

Queste sedute straordinarie sono dedicate agli assistiti già inseriti nelle liste di attesa che vengono contattati telefonicamente dal Cup aziendale per fissare l’appuntamento e fornire indicazioni utili sull’accesso in sicurezza nelle strutture sanitarie. Anche la cassa CUP per l’occasione resterà aperta per consentire ai cittadini non esenti di effettuare il pagamento del ticket.