L’emergenza covid non ferma la tre giorni con la Festa in campagna appuntamento che, a Macenano di Ferentillo, viene riproposto dal locale centro sociale guidato da Domenico Filipponi.

Da domani a domenica, i ragazzi sono invitati a lasciare a casa gli smartphone per partecipare, dalle 16 in poi, ai giochi di campagna in area no phone. Dalle 20 via al “valzer” delle forchette.

“Un nemico invisibile si è insinuato tra le pieghe del nostro vivere quotidiano condizionando la nostra vita – dice Filipponi – ma l’uomo è per natura un “animale” sociale, che tende a rendere sociali anche attività individuali come mangiare. A Macenano dilatiamo il concetto invitiamo tutti a ripercorrere alcune delle nostre ricette tipiche. Saranno tre giorni da vivere lungo le sponde del Nera, con il mormorio dell’acqua e la pace di un appuntamento annuale a cui non rinunciamo”. Domenica 13 settembre, dalle 16, le ludo-acrobazie in bici aperte a tutti, dai 3 ai 104 anni.

Anche quest’anno la festa che coinvolgerà l’intera frazione di Macenano, che conta 180 abitanti.

Il cui centro sociale è un punto di riferimento per tutti: “L’obiettivo è coinvolgere sempre di più i bambini del paese – dice Domenico Filipponi – che durante la festa lasceranno a casa i telefonini per giocare come si faceva una volta”.