Terni diventa centro di formazione regionale per le unità psicosociali di Anpas Umbria. Si tratta di team di lavoro composti da medici, psicologi, educatori, assistenti sociali, insegnanti che vengono attivati dalla protezione civile nelle emergenze e nei bisogni espressi nei vari territori della regione.

Al primo corso regionale Anpas per formare le unità di intervento psicosociale, che ha preso il via nella sede di AmbuLaife Terni e dura tutto l’anno, hanno preso parte trenta persone in rappresentanza delle associazioni Anpas di Corciano, Spoleto, Città di Castello e Terni.

Il corso sta preparando le 10 o 15 persone che, con diverse competenze, faranno parte della prima equipe dell’unità psicosociale.

“Non seguiamo solo l’intervento d’emergenza – spiega Maurizio Valentini, responsabile delle unità psicosociali di Anpas Umbria – ma ci occupiamo anche dei bisogni psicologici, sociali e materiali di giovani e anziani. Stiamo preparando un protocollo d’intervento per il post covid perché ci siamo resi conto, grazie al servizio di ascolto telefonico, che le richieste di aiuto delle persone in sofferenza psichica, dopo l’emergenza pandemia, sono in consistente aumento”.

Ad inaugurare la formazione l’assessore al Welfare del Comune di Terni, Cristiano Ceccotti, e la dirigente della direzione Welfare, Cristina Clementi.

La prima giornata formativa, curata da Maurizio Valentini, Alessandro Camilli, Giulia Valentini e Simona Montesi, è stata dedicata allo sviluppo organico di un intervento sulle nuove problematiche psicologiche e sociali non solo della fase emergenziale ma anche della quotidianità.