Le scuole di Narni riapriranno regolarmente, secondo modelli didattici “individuati dalle direzioni scolastiche e supportati dall’amministrazione comunale nell’individuazione di spazi aggiuntivi e questioni logistiche ed organizzative”. E’ quanto assicura il sindaco, Francesco De Rebotti, che ha tenuto stamani una riunione di aggiornamento con dirigenti scolastici, Cmt, Umbria Mobilità, Cir.

Tra le decisioni assunte, l’aumento degli spazi per la didattica nell’ambito di pertinenza degli attuali plessi scolastici, in particolare a Narni Scalo, e l’utilizzo degli altri plessi centrali (Narni centro) e periferici (scuole frazionali), in grado di garantire le regole del distanziamento nel rapporto spazi aule-alunni, attraverso una predisposizione dei banchi ed una tracciatura a pavimento del posizionamento degli stessi. Il servizio mensa sarà inoltre garantito negli spazi della scuola tradizionali, anche con turnazioni, con utilizzo esclusivo e ‘personalizzazione’ delle sedute della mensa, che rimarranno le stesse tutto l’anno scolastico per ogni alunno. Individuati inoltre in ogni plesso scolastico gli spazi di isolamento, qualora si presentasse un caso dubbio che prevede l’immediato coinvolgimento dei genitori.

Il trasporto scolastico sarà poi garantito con le stesse caratteristiche dello scorso anno scolastico attraverso una messa a disposizione, sulle dieci linee attive per le scuole di pertinenza, di tre mezzi aggiuntivi come da piano presentato dagli operatori dei trasporti al tavolo con la Regione ed in attesa di essere confermato.