Consenso unanime, da parte degli operatori sanitari, al piano di riordino degli ospedali di Narni e Amelia presentato alle comunità cittadine e alle istituzioni dal commissario straordinario dell’azienda Usl Umbria 2, Massimo De Fino.

Ad appoggiare le linee programmatiche della direzione strategica aziendale e a sollecitarne l’attuazione – spiega una nota della stessa Usl -, un documento siglato dalla direzione medica del presidio ospedaliero narnese-amerino, da tutti i responsabili delle strutture, dalle posizioni organizzative, dai coordinatori del comparto e dal direttore della struttura di Oculistica dell’azienda ospedaliera di Terni, Enrico Poddi, consulente nel presidio ospedaliero della Asl. Tra i punti salienti del riordino, la qualificazione dell’ospedale di Narni come area prevalentemente chirurgica (integrata con l’ospedale di Terni) e quella di Amelia come area prevalentemente medica e riabilitativa.