Fino al 17 maggio sarà possibile entrare nei cimiteri comunali di Narni con le modalità stabilite dall’ordinanza del sindaco Francesco de Rebotti. I cimiteri saranno aperti dal martedì alla domenica dalle 7 e 30 alle 12 e 30 e dalle 15 alle 18. Il lunedì i cimiteri resteranno chiusi per consentire esclusivamente le attività di sanificazione degli spazi e delle attrezzature comuni, di tumulazione o inumazione e di esumazione o estumulazione.

Nell’ordinanza si stabilisce inoltre che sono consentite le cerimonie funebri con l’esclusiva partecipazione dei congiunti, fino ad un massimo di 15 persone, indossando protezioni delle vie respiratorie e rispettando rigorosamente la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro.

Le operazioni di tumulazione o inumazione, dovranno avvenire alla presenza di un massimo di cinque familiari, parenti o congiunti, purché sia possibile rispettare tra di essi la distanza minima di un metro, degli operatori delle imprese di onoranze funebri e degli operatori cimiteriali.

Anche tutti gli operatori dovranno essere dotati di adeguati dispositivi di protezione. Per tutti vige l’obbligo di accesso con mascherina e guanti o gel igienizzante, salvo impedimenti da dimostrare con specifico certificato medico. Il personale di controllo è autorizzato a pretendere l’impiego dei dispositivi di protezione individuali e a sollecitare le persone per favorire l’uscita dopo massimo 30 minuti dall’ingresso, al fine di evitare il rischio di creare assembramenti e di dare a tutti l’opportunità di accedere. Nella disposizione del sindaco si invitano i visitatori a dotarsi di contenitore o innaffiatoio personale per l’acqua dei fiori. Ove si dovessero utilizzare i contenitori ordinariamente disponibili presso i cimiteri, è fatto obbligo di utilizzare guanti o gel igienizzante.