In questa fase difficile segnata dall’emergenza sanitaria Covid-19, la mamma ed il suo bambino continuano ad avere gli stessi bisogni e le ostetriche dei consultori dell’Azienda Usl Umbria 2 dei distretti di Terni, Foligno, Narni-Amelia, Spoleto, Orvieto e Valnerina proseguono nel loro prezioso lavoro di sostegno anche a distanza.

A Spoleto sono pienamente operativi e stanno riscuotendo adesione e apprezzamento da parte delle utenti i corsi di accompagnamento alla nascita eseguiti da remoto.

Prima dell’emergenza il consultorio familiare offriva un percorso nascita composto da un corso di accompagnamento alla nascita di dieci appuntamenti, un incontro dopo-parto, un corso di massaggio infantile (AIMI) di cinque sedute, momenti individuali, di coppia o in gruppo di sostegno in allattamento e incontri dedicati alla consapevolezza e rieducazione del pavimento pelvico nel post partum.

L’emergenza sanitaria ha imposto una profonda riorganizzazione ed una radicale rimodulazione dei servizi erogati.

“Oggi seguiamo con il massimo rigore – spiegano le ostetriche del consultorio di Spoleto Emilia Torchetti, Roberta Verdecchia, Francesca Ferri e Francesca Nicolanti – le raccomandazioni del ministero della Salute e dell’Istituto Superiore di Sanità e i corsi, come sempre gratuiti, sono diventati on line ed interattivi. Siamo molto soddisfatte per il gradimento espresso dalle gestanti nei primi incontri a distanza effettuati”.

“Siamo riuscite a concludere, il 10 aprile scorso, un percorso di accompagnamento alla nascita tramite un corso dopo-parto – proseguono le ostetriche – incontrando le donne dopo l’esperienza del parto per sostenerle nel particolare momento del puerperio. Hanno partecipato, da remoto, 12 donne che hanno potuto condividere con l’ostetrica e le compagne di corso le loro emozioni, dubbi e riflessioni. I temi trattati sono stati la narrazione del parto e l’esperienza dell’allattamento. Ci si è focalizzati anche sulla relazione con il proprio bambino e sullo sviluppo psicomotorio del lattante”.

Il 20 aprile, le ostetriche di Spoleto hanno ripreso i contatti con un gruppo di utenti che aveva iniziato il corso di accompagnamento alla nascita presso il consultorio a metà febbraio ma che era stato interrotto in seguito all’applicazione delle misure anti contagio. Le donne contattate da remoto sono 12 e gli argomenti trattati, essendo ormai a ridosso del lieto evento, sono incentrati sul travaglio, su parto e puerperio. Si prevedono altri tre incontri di circa due ore.

Il 28 aprile è inoltre in programma un nuovo corso di accompagnamento alla nascita, esclusivamente da remoto. Le donne già contattate sono 11. Gli incontri previsti sono sette a cadenza settimanale della durata di circa due ore e gli argomenti trattati saranno supportati da materiale allegato che le donne potranno consultare per prendere spunto per una discussione negli incontri successivi.

Le ostetriche di Spoleto stanno attendendo direttive dall’Associazione Italiana Massaggio Infantile (e IAIM), che sta rimodulando le tecniche di insegnamento nella nuova versione da remoto, a cui seguirà la pianificazione dei corsi del massaggio infantile.

Il percorso nascita terminerà con due incontri della durata di due ore sulla consapevolezza e sulla rieducazione del pavimento pelvico.

Per l’iscrizione ed ulteriori informazioni è sufficiente telefonare al Consultorio Familiare di Spoleto ai numeri: 0743-210709, 210710, 210711 dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 13, oppure tramite mail consultorio.spoleto@uslumbria2.it.