Solidarietà e vicinanza agli operatori sanitari dell’ospedale “San Matteo degli Infermi” viene testimoniata dalla Fondazione Cassa di risparmio di Spoleto che ha consegnato alla struttura complessa di Terapia intensiva diretta dal dr. Giulio Tazza un ecografo portatile P500 e monitor Ipm 9800.

Si tratta – spiega una nota – dell’ennesimo importante contributo della Fondazione destinato agli staff ospedalieri che operano nell’area di emergenza, con la donazione di strumenti di ultima generazione.

Il commissario straordinario, Massimo De Fino insieme, al direttore del presidio ospedaliero “San Matteo degli Infermi” di Spoleto, Luca Sapori, al responsabile della Terapia intensiva, alla dirigente anestesista dr.ssa Marina Vissani e a tutto lo staff del reparto di Anestesia e Rianimazione, rivolgono – in una nota – “i più sentiti ringraziamenti alla Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto per la sensibilità, l’impegno e il supporto dimostrati anche in questa occasione”.