Sabato 2 novembre alle ore 10.30 presso il cimitero di Terni, il vescovo Giuseppe Piemontese, presiederà la santa Messa per la commemorazione di tutti i defunti, concelebrata con i sacerdoti della città, alla presenza delle autorità civili e militari e delle associazioni combattentistiche e d’arma. Una ricorrenza che accomuna, nel ricordo dei defunti, non solo i credenti ma tutte le persone che si recano in questi giorni al cimitero, nel segno di un legame di amore, ravvivato nella preghiera e nella memoria.

Dopo la celebrazione seguirà un momento di raccoglimento all’interno del cimitero in memoria dei caduti in guerra e la benedizione delle corone d’alloro che saranno deposte presso il Sacrario ai Caduti, la tomba dei Garibaldini e i monumenti delle varie Forze armate, Corpi dello Stato associazioni combattentistiche e d’arma, e al monumento e fosse comuni dei caduti nei bombardamenti della città di Terni, all’interno del cimitero civico.

Nella Cattedrale di Terni il 2 novembre alle ore 17.30 il vescovo Piemontese presiederà la celebrazione per la commemorazione dei defunti, ricordando in particolare i vescovi della Diocesi, i sacerdoti e i canonici defunti in questo anno, con la preghiera nella cripta della cattedrale dove sono custodite le tombe del primo vescovo di Terni Anastasio, di mons. Dal Prà e mons. Gualdrini.

Il 4 novembre alle ore 12 sarà celebrata in Cattedrale la messa commemorativa con i militari e forze dell’ordine, istituzioni civili e militari della città a suffragio dei due poliziotti uccisi a Trieste.