Individuare le migliori pratiche per la progettazione di città e territori accessibili a tutti ed inserirle in linee guida regionali a sostegno dell’”Universal Design”. E’ il risultato che intende raggiungere il laboratorio “Progettare la città e il territorio accessibile a tutti” avviato a Perugia.

Il laboratorio formativo, organizzato dalla Scuola umbra di amministrazione pubblica, è promosso dalla Regione in collaborazione con il Comune e con Inu – Istituto nazionale urbanistica Umbria e ha ottenuto l’accreditamento dei Collegi dei Geometri di Perugia e Terni.

L’azione formativa coinvolge Regione ed enti locali. Istituzioni al lavoro per integrare criteri, strumenti e metodi dell’”universal design” nella progettazione, in coerenza anche con il protocollo che l’Osservatorio regionale sulla condizione delle persone con disabilità ha stipulato con il Coordinamento delle professioni tecniche umbre il cui presidente, Roberto Baliani, ha portato il saluto in avvio dei lavori.