Dopo la pausa estiva riprende l’attività della Fabesaci (Farmacie per il benessere e la Salute dei cittadini) la Scuola di alta formazione voluta da Federfarma Umbria e promossa anche dalle articolazioni di Perugia, Terni e Ancona. L’obiettivo è di lanciare su scala nazionale, partendo dall’Umbria, un “modello innovativo di formazione qualificata per tutti i soggetti che ruotano attorno alle farmacie, dai titolari ai dipendenti, ai collaboratori, sino alle imprese che gestiscono i processi logistici per i farmaci”.

I primi due corsi lanciati dalla Scuola (“Larappresentazione, valorizzazione e comunicazione sociale dell’attività dei farmacisti” e “Indicatori di efficienza, produttività e redditività nella gestione della farmacia”) – si legge in una nota dei promotori – hanno ottenuto un “grande successo” di partecipazione, e sulla scia dei precedenti appuntamenti, ad ottobre scatterà il terzo corso di alta formazione, dal titolo “Dermocosmesi-Farmacia-Innovazione: un sinergismo imprescindibile per la salute della pelle” e coordinato dal professor Maurizio Ricci, docente e vice

direttore del Dipartimento di Scienze farmaceutiche dell’Università di Perugia. Tra i prodotti considerati più importanti per diversificare il business di una farmacia e fidelizzare il cliente, i nuovi dermocosmetici – prosegue la nota – “sono sicuramente tra i più trainanti”. Grazie al corso, i professionisti che operano nel mondo della farmacia “potranno acquisire tutte le competenze necessarie per consigliare il giusto prodotto in modo consapevole”. Le lezioni sono svolte dadocenti universitari e professionisti altamente qualificati a livello nazionale.