Un intervento su un paziente di oltre 200 chili e altri due con tecnica robotica, entrambi riusciti, sono gli ultimi casi di chirurgia bariatrica trattati all’ospedale di Foligno, nel reparto diretto da Marcello Boni, e in quello di Spoleto.

La struttura folignate – sottolinea l’Usl 2 – si conferma un polo di eccellenza del sistema sanitario regionale con numeri, grazie anche all’utenza extraregionale, in “costante crescita”, per gli interventi di sleeve gastrectomy, bypass e mini bypass gastrico.

“L’obesità – spiega il dottor Boni – è una vera piaga, ingravescente, della società moderna. In Umbria, l’11% della popolazione è in stato di sovrappeso e obesità, parliamo quindi di circa 80.000 persone in tutto il territorio regionale.

L’obesità trascina con sé malattie metaboliche, diabete, cardiopatia, insufficienza respiratorie e apnee notturne”. Le risposte fornite ai pazienti dal servizio sanitario regionale sono comunque definite “efficaci e di qualità”.