“L’Alzheimer è una patologia in aumento ma a Terni non abbiamo dati certi sulla sua incidenza. Per avere un quadro chiaro ci saranno d’aiuto le adesioni dei familiari all’Alzheimer Cafè, che sarà ospitato in un locale del centro”.

Alessandro Rossi, presidente di Auser Terni-La cittadinanza non ha età, è al lavoro per attenuare il grado di drammaticità della malattia che fa dimenticare e che ha un impatto devastante anche sulle famiglie dei malati.

Un progetto che saluta la nascita dell’Alzheimer Cafè a Terni. Sarà un luogo dove gli anziani con problemi di demenza degenerativa e i loro parenti potranno ritrovarsi in un clima di “normalità”, uniti dal consumare insieme, in uno spazio accogliente, un caffè o una bibita, e interagire con altre persone condividendo esperienze e buone pratiche.

“Stiamo raccogliendo le prime adesioni delle famiglie per questa iniziativa che si terrà una volta al mese all’interno di un locale del centro. All’Alzheimer Cafè – aggiunge Rossi – collaboreranno specialisti del settore come Rita Bellanca e Luca Pelini”.

Si tratta di una delle tante iniziative di Auser Terni, associazione di volontariato e di promozione sociale impegnata nel favorire l’invecchiamento attivo degli anziani e valorizzare il loro ruolo nella società. Un’associazione per la quale la persona è protagonista e risorsa per sé e per gli altri in tutte le età.

“Dobbiamo pensare anche alle persone meno giovani e che tanto hanno dato in questi anni – dice Rossi, che con I Pagliacci è da anni in prima linea per alleviare la degenza ospedaliera dei bambini. Un giorno anche noi saremo anziani e probabilmente avremo bisogno di un aiuto concreto”.

Per aderire all’Alzheimer Cafè 0744 496218; numero verde del filo d’argento 800 99 59 88