E’ stato implementato, all’ospedale di Foligno, il servizio di diagnostica per immagini. Nel corso del 2018 sono state eseguite oltre 170 miocardioscintigrafie, un importante esame strumentale diagnostico per pazienti cardiopatici, che è possibile eseguire dall’inizio del 2018 presso la Medicina nucleare.

“Questo esame – spiega il responsabile della Medicina nucleare-centro Pet Tc, Silvio Sivolella – permette di studiare lo stato di funzionalità cardiaca, in particolare viene eseguito in pazienti con dubbia cardiopatia ischemica per individuare possibili difetti di perfusione delle pareti ventricolari e prevede l’utilizzo di sostanze contenti isotopi debolmente radioattivi (radiofarmaci) che vengono iniettati in vena in due diversi momenti, ossia all’acme di uno sforzo (che può essere ottenuto mediante cicloergometro o mediante test provocativo farmacologico) ed in condizioni di riposo”.