Il sindaco di Terni Leonardo Latini, ha firmato la nuova ordinanza che tutela la tranquillità e il riposo dei residenti in alcune vie e piazze del centro cittadino e disciplina gli orari di vendita per asporto, nonché le modalità di somministrazione di bevande alcoliche e superalcoliche.

Il provvedimento stabilisce che da oggi, venerdì 1° marzo a sabato 30 marzo, è vietata la vendita per asporto di qualunque gradazione effettuata nelle aree e zone del centro storico delimitate dal perimetro di via Mazzini, Piazza Buozzi, via Castello, via Cerquetelli, rotonda R. Angelini, via Lungonera G. Cimarelli, rotonda dei Partigiani, via Guglielmi, via Vittime delle Foibe, rotonda Obelisco Lancia di Luce, corso del popolo, via Annunziata, piazzale Briccialdi, via D. Giannelli, largo E. Ottaviani, Largo Micheli, via della Rinascita, via Battisti, piazza Tacitonella fasciaoraria che va dalle 22 alle 24 nei giorni di venerdì e sabato per i titolari o i gestori di attività commerciali legittimate alla vendita al dettaglio, incluse quelle su aree pubbliche, tramite distributori automatici od annesse ad attività artigianali; dalle 22 di venerdì alle 3 di sabato e dalle 22 di sabato alle 3 di domenica dai titolari e dai gestori di attività di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande in cui si vieta la vendita per asporto.

L’inosservanza dei divieti – spiega una nota del Comune di Terni – verrà punita con la sanzione amministrativa che va dagli 80 ai 480 euro.