Sono circa 200 gli studenti delle scuole superiori di Terni che fino al 14 febbraio saranno coinvolti nel corso di cultura aeronautica tenuto dal 60/o stormo dell’Aeronautica militare, un’occasione per vivere in prima persona una concreta esperienza di volo sopra la propria città. Obiettivo dell’iniziativa, organizzata in accordo con il ministero dell’Istruzione, è diffondere la conoscenza del mondo aeronautico tra i più giovani, attraverso un ciclo di lezioni e una parte pratica, in particolare un volo di ambientamento con il velivolo ad elica “Siai-Marchetti 208″, sotto la guida di istruttori di volo qualificati del 60/o Stormo.

I primi classificati al corso riceveranno un premio e la possibilità di trascorrere un periodo presso l’aeroporto di Guidonia per volare con un aliante biposto. Presente anche il sindaco, Leonardo Latini, che ha volato sul “Siai-Marchetti 208″ insieme ad alcuni assessori.

“Ai giovani che si avvicinano alla fine del percorso scolastico diamo l’opportunità di conoscere il mondo dell’aeronautica e quello militare, per capire le opportunità professionali che possono avere davanti” ha spiegato stamani il comandante del 60/esimo stormo, il colonnello Paolo Frare, durante la presentazione dell’iniziativa all’aviosuperficie. Presente anche il sindaco, Leonardo Latini, che ha volato sul “Siai-Marchetti 208″ insieme ad alcuni assessori.

“Sono particolarmente contento – ha detto Latini – per l’occasione offerta ai nostri studenti di confrontarsi con una realtà, quella del volo, che normalmente non è così a portata di mano. Credo anche che sia importante cogliere quest’occasione per far conoscere la nostra aviosuperficie comunale, una struttura d’eccellenza, e le sue attività”.

L’evento è stato anche l’occasione per presentare il gemellaggio tra l’Aero Club di Terni e quello di Fano. Durante il corso tutti i partecipanti potranno fare un volo con i velivoli dell’Aeronautica militare.