Entreranno nel vivo in questo fine settimana, a Terni, le celebrazioni liturgiche in onore di San Valentino, patrono della città e dell’amore e copatrono della diocesi.

Si inizierà domani sera, alle 20.30, con la fiaccolata-pellegrinaggio che accompagnerà il trasferimento dell’urna del santo dalla basilica di San Valentino fino in cattedrale, dove a conclusione della processione si svolgerà la preghiera del Vescovo di Terni Giuseppe Piemontese.

Domenica, alle 9.30, sempre in cattedrale, il presule presiederà il pontificale che celebrerà la memoria di San Valentino e che sarà preceduto dall’accoglienza da parte del vescovo del corteo delle istituzioni e i sindaci dei Comuni della diocesi, con i rispettivi gonfaloni. Il corteo partirà da palazzo Spada alle 9.15.

Terminato il pontificale, alle 10.45 la cerimonia proseguirà con la processione per accompagnare, nella preghiera, l’urna di San Valentino per le vie della città verso la basilica.

“Lo spostamento temporaneo dell’urna del santo in cattedrale e la successiva processione – spiega Mons. Piemontese – vuole essere un ulteriore segno della vicinanza di Valentino alle nostre famiglie, alle nostre case e alla nostra città, bisognosa di grazia e di forza spirituale e morale”. Ed è anche una espressione di fede e di amore per il Santo manifestata pubblicamente nella processione della gente, che il Vescovo diocesano invita ad addobbare e accendere lumi lungo la strada dove la processione transiterà”.