E’ stata presentata questa mattina, presso la nella biblioteca comunale, l’edizione zero di Valentine fest: i giorni del sentimento, alla presenza del vicesindaco di Terni Andrea Giuli e di alcuni tra i tanti artisti che saranno presenti nei tre giorni della kermesse al Caos-Centro Arti Opificio Siri: Mark Kostabi, Tony Esposito, Paolo Liberati.

Un’immersione di tre giorni, dal 14 al 16 febbraio, nella grande poesia, nella filosofia, nella street art, con proiezioni di cortometraggi, libri e conversazioni, sfide artistiche di livello internazionale, concerti, contest culinari amorosi. Un festival interamente frutto del lavoro dell’amministrazione comunale attraverso l’assessorato alla cultura, la biblioteca e il Caos”.

Tra gli ospiti che si avvicenderanno dalla mattina di giovedì 14 alla sera di sabato 16 febbraio, Umberto Galimberti, Giuseppe Yusuf Conte, Patrizia Valduga, Stefania Carini, Filippo La Porta, Aurelio Picca, Ilaria Gaspari, Arnaldo Casali, Enrica Tesio, Sara Gazzini, Felicia Kinglsey, Mark Kostabi, Paolo Liberati, Tony Esposito.

Si parte con l’insediamento dell’artista urbana Ester Grossil la mattina del 14 febbraio ore 9 nell’area Lab del Caos che segnerà l’inizio e la fine del festival con la sua opera. Tante le presentazioni di libri legate al tema dell’amore, tra cui “Sulle tracce di Valentino”, l’originale guida-racconto sulla figura e la leggenda di San Valentino di Terni, scritto da Arnaldo Casali ed edito dalla biblioteca comunale. Molto spazio alla poesia contemporanea a partire da una delle figure più originali degli ultimi decenni, Patrizia Valduga per proseguire con Giuseppe Yusuf Conte. La collaborazione con l’ordine degli psicologi della Regione Umbria ha reso possibile l’evento alla sala dell’orologio dal titolo “Tra la mia ragione e la mia follia ci sei tu”, una lectio di Umberto Galimberti a partire dal Simposio di Platone. La pittura sarà protagonista con una performance di Mark Kostabi e Paolo Liberati, due artisti eclettici che si confronteranno sulla loro arte.

L’ultima sera, sabato 16 febbraio alle ore 21, il teatro Secci ospita uno spettacolo, (jam session e live painting) di Tony Esposito e Mark Kostabi, in un concerto “costruito – ha spiegato Esposito – appositamente per la città di San Valentino dove abbiamo unito i nostri due mondi come già in passato abbiamo fatto con la nostra musica e la nostra pittura”. L’ingresso agli incontri e agli spettacoli è gratuito.