Presentata ieri, alla presenza dell’assessore municipale alla scuola e ai servizi educativi, Valeria Alessandrini, la terza edizione di “Aggiungi un Orto a Tavola”, iniziativa patrocinata dal Comune di Terni, che – quest’anno – interessa circa 1000 bambini di 12 scuole primarie. “L’orto didattico proposto – hanno spiegato gli organizzatori – è una vera e propria aula a cielo aperto perché coltivare frutta e verdura è un’attività che implica non solo l’insegnamento di nozioni di matematica, chimica, fisica e biologia, ma anche italiano, geografia e storia”.

“L’esigenza accolta – ha aggiunto Osvaldo Facciol, presidente associazione Millefiori per Orti in città – è quella del toccare con mano dal momento che si è perso il rapporto con la terra ed i suoi prodotti facilitando l’apprendimento attraverso la pratica”.

All’esperienza della coltivazione degli orti, si uniscono poi i laboratori di educazione ambientale incentrati sulla coltivazione di piantine che ossigenano l’ambiente per combattere l’inquinamento domestico e i laboratori di educazione alimentare, condotti da esperte in nutrizione coordinati da Giuseppe Fatati, responsabile del reparto di diabetologia e nutrizione clinica dell’ospedale Santa Maria di Terni.

Conclusione del progetto presso il Centro Commerciale Cospea di Terni che raccoglierà testimonianze di tutto il percorso svolto dai bambini.

Aggiungi un Orto a Tavola è promosso da EC Comunicazione & Marketing e dall’associazione Millefiori, sostenuto da Ipermercato Conad Terni, Cosp Tecno Service Soc. Coop, Studio di Radiologia Braconi, Gruppo Salvati e CMT.