“Stando alle promesse fatte dai politici in passerella dopo oltre due anni ci saremmo attesi qualche passo in avanti sul fronte della ricostruzione post terremoto”: lo ha detto il vescovo di Spoleto-Norcia, mons.

Renato Boccardo parlando della situazione post sisma. Lo ha fatto durante l’incontro con i giornalisti per la celebrazione di San Francesco di Sales.

Il presule è tornato sulle lungaggini della burocrazia ricordando come alcuni cantieri, come quelli della Basilica di San Benedetto e Santa Maria Argentea, siano rimasti chiusi quasi un anno. In particolare parlando della ‘casa di San Benedetto’ monsignor Boccardo ha sottolineato l’importanza di “rimetterla in piedi”.