Su proposta dell’assessore a Salute, Coesione sociale e Welfare, Luca Barberini, la Giunta regionale dell’Umbria ha dato il via libera alle procedure di selezione, mediante avviso pubblico, per il conferimento di incarichi di direzione generale presso le quattro Aziende sanitarie regionali e per la costituzione degli elenchi regionali dei soggetti idonei alla nomina di direttore amministrativo e di direttore sanitario.

Nel primo caso il bando scadrà il 21 gennaio prossimo, mentre nel secondo il 31 gennaio. Gli incarichi degli attuali direttori generali delle Aziende sanitarie regionali scadranno il 31 marzo.

Per quanto riguarda gli incarichi di direzione generale – spiega la Regione – possono presentare domanda esclusivamente i soggetti inseriti nell’Elenco nazionale dei soggetti idonei alla nomina di direttore generale delle Aziende sanitarie locali, ospedaliere e degli altri enti del Servizio sanitario nazionale, istituito presso il Ministero della Salute, che non abbiano compiuto 65 anni di età e che non siano collocati in quiescenza. L’avviso è finalizzato all’acquisizione di disponibilità per la formazione di una rosa di nominativi, che non riveste carattere di graduatoria, di candidati idonei alla nomina a direttore generale per la Usl Umbria 1 e 2, l’Azienda ospedaliera di Perugia e quella di Terni. La selezione avverrà mediante valutazione per titoli e colloquio e sarà operata da una commissione di esperti.

“Particolare importanza” – aggiunge la Regione – verrà attribuita all’esperienza dirigenziale e a quella riconducibile all’amministrazione e gestione di enti, società e aziende.