Dopo una fase di formazione e di preparazione, dal 2016 le insegnanti AIMI, Associazione italiana massaggio infantile, del Consultorio familiare “Subasio” di Foligno, in via Aspromonte, offrono corsi di massaggio infantile alle famiglie con bimbi di età 0-12 mesi.

“Il massaggio infantile – spiega la coordinatrice delle ostetriche Maria Antonietta Leonardi – facilita nel bambino la conoscenza del proprio schema corporeo, in particolare la rappresentazione della posizione e dell’estensione del corpo nello spazio, lo aiuta a coordinare i movimenti ed accelera le connessioni tra le cellule cerebrali. Attraverso la sua pratica vengono stimolati i sistemi nervoso, circolatorio, digerente, immunitario e respiratorio. Il massaggio infantile, inoltre, favorisce il bonding, processo di attaccamento fra i genitori e il loro bambino, facilita lo scambio di messaggi affettivi, sia verbali che non verbali, promuove il nurturing touch, “il tocco buono che nutre”, contrasta e previene la depressione post-partum e il maltrattamento infantile e fa sentire il bambino sostenuto, amato e ascoltato da chi si prende cura di lui.

Tali effetti benefici si riflettono anche sul benessere del genitore. Il massaggio, infatti, aiutando i genitori a riconoscere i segnali inviati dal loro bambino, rafforza la loro capacità di sentirsi competenti. Al Consultorio di Foligno siamo partiti senza troppa pubblicità, cominciando con le donne che frequentano i nostri Corsi di Accompagnamento alla Nascita (Can) e ad oggi abbiamo raggiunto circa 250 famiglie e molte altre sono in attesa di essere chiamate”.

La diffusione del massaggio infantile in Italia nasce dalla passione e dall’impegno di Benedetta Costa, terapista della riabilitazione in campo pediatrico che, agli inizi degli anni ’80, ha importato dagli Stati Uniti la sequenza ideata da Vimala McClure, fondatrice dell’International Association Infant Massage (I.A.I.M.). Dopo alcuni anni, nel 1989, i primi insegnanti di massaggio italiani hanno fondato l’Associazione Italiana Massaggio Infantile (A.I.M.I) con l’obiettivo di “favorire il contatto e la comunicazione attraverso corsi, formazione e ricerche in modo che i genitori, i bambini e chi si prende cura di loro siano amati, valorizzati e rispettati dall’intera comunità mondiale”.

L’accesso al servizio dell’Azienda Usl Umbria 2 è gratuito e la prenotazione può essere effettuata telefonicamente o recandosi al Centro di Salute in via Aspromonte.

“Nei gruppi di massaggio infantile – spiega Maria Antonietta Leonardi – sono presenti non solo famiglie che hanno frequentato i Corsi di accompagnamento alla nascita e alle quali abbiamo presentato e fatto conoscere il valore del massaggio al bambino, ma anche famiglie inviate da pediatri di libera scelta che conoscono il nostro servizio o famiglie che ci raggiungono per effetto del passa parola. Forti delle evidenze scientifiche sui benefici del massaggio infantile AIMI e dei feed-back che ci tornano dai genitori che frequentano i nostri corsi, proseguiamo nella nostra ‘neonata attività’ nell’intento di raggiungere quante più famiglie possibile con la certezza di diffondere una cultura di rispetto, pace e benessere”.

“Un sentito ringraziamento agli operatori per questa importante attività che si aggiunge a tutte le altre da sempre messe in opera dal servizio consultoriale – dichiara il direttore generale dell’Azienda Usl Umbria 2 Dr. Imolo Fiaschini – e per la costante ricerca di nuove e valide metodiche, come quella in questione, che danno la misura della grande motivazione professionale ed umana con la quale assicurano il servizio”.