La politica internazionale e le minacce globali: se ne parlerà a Terni in cinque incontri programmati in due giornate, entrambe organizzate in biblioteca, nella sala del caffè letterario, venerdì 30 novembre e sabato primo dicembre. Si tratta di un workshop organizzato da Matteo Bressan, docente di relazioni internazionali presso la Lumsa di Roma ed esperto di geopolitica, presentato stamattina a Palazzo Spada nel corso di una conferenza stampa.

S’inizierà il 30 novembre alle 11.30 con un tema di straordinaria attualità, ovvero le sfide del Cyberspazio e cioè sostanzialmente il nuovo campo di battaglia sul quale si stanno per combattere le guerre moderne, la rete. Ne parlerà uno dei maggiori esperti italiani, il direttore di Cyber Affairs, Michele Pierri.

Nel pomeriggio, alle 16, focus sull’Africa e la minaccia di Al-Qaeda con il giornalista Marco Cochi, esperto di affari africani e collaboratore di Nigrizia. Alle 17.30 la prima giornata del workshop sarà conclusa dalla conferenza di Matteo Bressan sul fronte Sud della Nato e le minacce ibride.

La seconda giornata, in programma per il primo dicembre, inizierà al caffè letterario della bct alle 9.30 con un’analisi delle fonti aperte nell’era delle fake news, a cura di Emanuele Rossi della rivista Formiche. Infine il workshop si concluderà alle 11 con l’intervento di Germano Dottori, docente di studi strategici alla Luiss e consigliere redazionale di Limes, sul tema Trump, Putin e noi.

“Si tratta – ha spiegato Matteo Bressan – del proseguimento di un’esperienza che va avanti da diversi anni in collaborazione con Bct, ma che in quest’occasione abbiamo cercato di rendere più organica e completa”. Gli incontri sono aperti a tutti gli interessati: sono stati invitati alcuni istituti scolastici e Bressan ha sottolineato l’interesse specie del primo appuntamento, quello dedicato alla sfide nel Ciberspazio, per gli imprenditori e per gli amministratori di aziende e società a iniziare dalle multinazionali.

L’amministrazione comunale – dichiarano il sindaco Leonardo Latini e l’assessore alla cultura Andrea Giuli – ringrazia Matteo Bressan per l’impegno sostenuto nell’organizzazione di un evento di alto livello per la nostra città. L’obiettivo è diffondere la consapevolezza di come alcune dinamiche solo apparentemente molto distanti da noi, possano invece influire sulle nostre vite quotidiane. Così le analisi geopolitiche e degli scenari internazionali, come quelle al centro del workshop ternano, sono strumenti utilissimi per decifrare quello che sta accadendo in Europa e anche le situazioni che coinvolgono le nostre aziende e i cittadini”.