A distanza di pochi giorni uno dall’altro, sono stati eseguiti due interventi chirurgici di straordinaria complessità su due pazienti di 69 e 65 anni dalle equipe del prof. Ettore Mearini, direttore interaziendale delle strutture complesse di Chirurgia Urologia ad indirizzo oncologico di Perugia e Terni.

Al S. Maria della Misericordia si è proceduto su una duplice neoplasia, renale e surrenale sinistra, con utilizzo della tecnica mini-invasiva robotica, con accesso posteriore. Un intervento mai eseguito prima, come riferisce una nota dell’Azienda ospedaliera di Perugia, confermato dalla letteratura mondiale, e che sarà descritto in un articolo su una rivista scientifica internazionale. Dopo una settimana, il paziente è stato dimesso e dopo i controlli post-chirurgici, ha ripreso le normali attività lavorative.

Nella stessa settimana di ottobre, l’equipe è intervenuta a Terni con la stessa tecnica per la rimozione “contemporanea” di duplice neoplasia renale e alla prostata su un umbro di 65 anni. Anche in questo caso, questo dopo una degenza di alcuni giorni, il paziente è stato dimesso in buone condizioni generali.