Maxiemergenze naturali o indotte dall’uomo (attentati, disastri aerei, incidenti di impianti produttivi) sono sempre più frequenti coinvolgendo un elevato numero di persone e sfidando i programmi sanitari ed i servizi essenziali.

La catena dei soccorsi va dalla gestione e triage sulla scena dell’evento dei feriti, al loro trasporto, alla diagnosi e trattamento definitivi all’interno dell’ospedale, all’azione di coordinamento e comando a tutti i livelli.

L’integrazione di tutte le componenti fa sì che l’intervento sia realmente efficace tale da salvare le vittime (“golden hour” del trauma).

Il corso Gestione Sanitaria di una Maxiemergenza secondo il modello Medical Response to Major Incident (MRMI), edizione Italiana, nasce come espressione di un gruppo di lavoro internazionale (MRMI International), con il patrocinio della European Society for Trauma and Emergency Surgery e si svolgerà dal 5 al 7 novembre a Foligno nell’aula magna della Caserma “Ferrante Gonzaga del Vodice”.

L’importante evento è promosso dal Centro di selezione e reclutamento nazionale dell’Esercito in collaborazione con l’Azienda Usl Umbria 2 Servizio Formazione e Comunicazione.

Obiettivo didattico specifico del corso è l’acquisizione di conoscenze, competenze e strumenti metodologici – decisionali per la pianificazione e gestione della risposta sanitaria ad eventi complessi di maxiemergenza, extra ed intra ospedaliera. Attraverso la simulazione i discenti, sperimenteranno tutte le fasi della catena dei soccorsi mentre il sistema di simulazione utilizzato è il MAss Casualties SIMulation System che fa ricorso a pazienti “reali”, estrapolati da casistiche di incidenti maggiori realmente avvenuti.

Il corso sarà aperto, lunedì 5 novembre alle 8.30, dal saluto del Comandante CSRNE Gen. B. Emmanuele Servi e dal Direttore Generale dell’Azienda Usl Umbria 2 Dr. Imolo Fiaschini.