Presentati, a Norcia, i progetti dei ragazzi dei Corpi di solidarietà europei che vedranno impegnati, fino al 21 settembre, 20 giovani provenienti da Danimarca, Croazia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Polonia, Spagna, Svezia e Turchia.

“E’ una grande gioia avervi qui e l’entusiasmo che avete dimostrato sta a testimoniare che avete un cuore grande che state mettendo a disposizione della nostra comunità”, ha detto il sindaco, Nicola Alemanno, incontrandoli.

“Nella vostra missione, che nasce con l’imprimatur del presidente della Commissione europea Juncker e del Parlamento europeo Tajani riponiamo moltissime aspettative – ha aggiunto Alemanno – tra le quali far sì che questa esperienza sia da esempio per migliaia di altri giovani che sceglieranno di aderire a Corpo di solidarietà europeo. Da Norcia, patria di san Benedetto, patrono principale d’Europa – ha concluso il sindaco – può partire un segnale di unità e speranza verso cui il continente può guardare con fiducia”.