Un parco di tre ettari, un nuovo polmone verde nell’area di Pian di Massiano, con un paesaggio che riprende la tipica vegetazione umbra e un teatro e un’arena che possono accogliere eventi aperti alla città. Un parco che ospiterà la nuova sede del Gruppo Barton e i suoi oltre cento collaboratori anche all’interno di una villa del 1600 completamente recuperata e restaurata. Tutto questo è il Barton Park, un progetto fortemente voluto dai fratelli Mauro e Silvano Bartolini e presentato nei giorni scorsi alla presenza del sindaco di Perugia Andrea Romizi.

Il Barton Park è stato immaginato e realizzato coniugando l’attenzione per l’ambiente alla tecnologia e all’innovazione, la tradizione al futuro di un’area adesso completamente riqualificata. Una novità assoluta per Perugia, votata all’ecosostenibilità e alla qualità della vita: un Green Business Center con spazi dedicati al relax e allo sport ma anche al lavoro all’aria aperta, in mezzo a oltre quattromila piante autoctone messe a dimora, tra alberi ad alto fusto, fiori e vegetazione lacustre. Uno spazio, completamente videosorvegliato e con tecnologia wi-fi free, che accoglie un teatro e un’arena culturale che possono ospitare piccoli e grandi eventi fino a 1800 posti, ma anche uno spazio espositivo, una struttura per la ristorazione, una piazza da vivere e una sala riunioni modulare aperti a tutti.

«Il Barton Park – hanno spiegato Mauro e Silvano Bartolini – sarà votato al relax e al tempo libero, come al lavoro e agli eventi culturali, anche grazie allo specifico accordo siglato con il Comune di Perugia. L’idea è che diventi una nuova area verde per la città, ma anche uno spazio condiviso per gli affari: è questo il senso del Green Business Center. L’inaugurazione ufficiale del Barton Park avverrà il 2 settembre prossimo.