L’Anpi di Terni, in relazione alle difficoltà sopraggiunte in relazione alla corretta applicazione delle nuove norme che regolano la possibilità di organizzare manifestazioni pubbliche, è costretta a sospendere l’iniziativa prevista per il pomeriggio del 25 Aprile, per festeggiare l’anniversario della Liberazione dell’Italia dal Nazifascismo.

Nel ringraziare tutte le autorità competenti (Comune di Terni, Questura, Prefettura, VV.FF.) per la collaborazione dimostrata, l’Anpi non può non rilevare che le attuali disposizioni emanate per garantire la sicurezza costituiscono un serio impedimento alla possibilità di organizzare qualsivoglia manifestazione.

Con l’occasione l’Associazione dei partigiani ringrazia Stefano Lazzari di Umbriajazz, Valerio Giombolini per la concessione del palco, l’Ing. Ilario Ioannuccio per la predisposizione del piano di sicurezza, De Seta della DSS Global Security per la collaborazione dimostrata, l’Opera pia Pubblica Assistenza per la concessione dell’ambulanza.

L’Anpi di Terni ha parole di ringraziamento anche per la Proloco di Cesi e il corpo bandistico Tullio Langeli, che avevano predisposto, in stretta collaborazione con l’associazione dei partigiani, tutte le condizioni per fare una “Festa in Piazza”.